Pescara, arrestati due pregiudicati per furto in casa

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara hanno arrestato due pregiudicati di 19 e 20 anni, entrambi di Loreto Aprutino, per furto in casa.

I due, Francesco Parolise, 19enne, pescarese e Alessandro Landolfi, 20enne, di Loreto Aprutino, sono stati arrestati in flagranza di reato, dopo che la pattuglia in servizio aveva ricevuto una segnalazione in merito ad un furto in uno stabile di via Pizzoferrato, alle spalle della stazione ferroviaria. I malviventi, che presumibilmente erano in tre, sono stati inseguiti da due testimoni nei pressi dello scalo, quando improvvisamente uno si è staccato dal gruppo ed è riuscito a dileguarsi. I Carabinieri, giunti nel posto indicato dai due testimoni, sono riusciti a prendere il Landolfi, ferito al piede nel tentativo di sfondare a calci la porta finestra dell’appartamento. Dopo un breve inseguimento, anche il secondo ladro è stato acciuffato, è stato sorpreso poco dopo, era già arrivato a casa e si era cambiato. La refurtiva – monili d’oro e documenti della vittima – non è stata ancora ritrovata. Il Parolise era già noto per episodi di bullismo e per il tristemente noto knock out game, “gioco” che consisteva nel picchiare ignari passanti senza alcun motivo.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, arrestati due pregiudicati per furto in casa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*