Pescara, 7000 ricci marini a bordo di un veicolo

E’ una scoperta sorprendente quella fatta dalla Polstrada di Pescara: 7000 ricci marini a bordo di un veicolo fermato per un controllo di routine.

Erano oltre 7000 i ricci di mare (Arbacia Lixula) trovati a bordo di un’automobile intercettata dalla Polizia stradale nei pressi di Città S.Angelo, sulla A14.
I circa 7000 esemplari di ricci non provenivano dalla acque abruzzesi, bensì da quelle liguri. I tre uomini a bordo dell’autovettura fermata avevano pescato i ricci, oltre circa 300 chili, a La Spezia e si stavano dirigendo verso la regione di provenienza, la Puglia. I tre infatti sono uno di Bisceglie e due di Trani. Il conducente del veicolo, oltre alla multa di 4000 euro per i ricci, è stato ulteriormente sanzionato poiché sorpreso a guidare pur avendo la patente sospesa.
L’automobile era stata fermata per un controllo ordinario. Il sequestro è stato compiuto dalla Guardia Costiera, in concorso con la Polizia Stradale di Pescara–Sottosezione Autostradale.
La buona notizia è che i 7000 ricci, dichiarati ancora vitali dal servizio veterinario, sono stati rigettati in mare da una motovedetta della locale Capitaneria di porto. Forse si sentiranno un po’ lontani da casa, il mare ligure, ma almeno saranno vivi.

Sii il primo a commentare su "Pescara, 7000 ricci marini a bordo di un veicolo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*