Lanciano: rapina alle poste, dipendenti sequestrate

poste

Lanciano, rapina alle poste: due dipendenti sequestrate e minacciate dai malviventi che si sono impossessati di circa 20.000 euro.

Il colpo è stato compiuto all’ufficio postale di via Sigismondi, poco dopo le otto di questa mattina. I rapinatori, armati di pistola, hanno minacciato le due dipendenti che si accingevano ad entrare in ufficio e le hanno costrette ad aprire la cassaforte a tempo. Le due donne, immobilizzate e legate mani e piedi alle sedie, hanno riportato lesioni alle mani e alle caviglie. A scoprire la rapina sono stati i primi clienti dell’ufficio postale, circa un’ora dopo il fatto. Sul posto è intervenuto il 118. pare che i rapinatori avessero un accento italiano e portassero dei berretti calati sul viso. I carabinieri di Lanciano stanno facendo i rilievi scientifici di rito, mentre sono stati anche istituiti diversi posti di blocco sulle strade del territorio.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Lanciano: rapina alle poste, dipendenti sequestrate"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*