Arresto bis per furto in auto-negozio Pescara

polstrada-notte1

E’ un noto pregiudicato l’uomo tratto in arresto nei pressi di un’auto-negozio a Pescara, nella zona della pineta d’Avalos: è il secondo colpo in una settimana.

L’uomo è stato sorpreso dalla Volante della questura di Pescara allertata da una telefonata al 113. Il fatto è avvenuto intorno all’una della scorsa notte, quando è scattato l’allarme anti-intrusione collegato alla vettura adibita a commercio ambulante. La bottega itinerante “Da Peppone” era parcheggiata in viale della Pineta, vicino all’ingresso del parco d’Avalos. I poliziotti hanno bloccato il giovane mentre stava uscendo dal portellone posteriore del furgone-negozio. Si tratta di un noto pluripregiudicato, Massimiliano Di Matteo, nato a Palermo nel 1992 e residente in provincia di Trapani. Molti suoi precedenti penali sono dovuti a reati contro il patrimonio. L’uomo è gravato della misura cautelare di divieto di dimora nei Comuni di Pescara e Montesilvano. Di Matteo indossava ancora i guanti di lattice, mentre nella sacca portata a spalla sono stati trovati oggetti vari, come 12 lattine di bevande, un caricabatteria e 5 euro in monete sottratte dal fondocassa. Per impossessarsene ha rotto l’anta del portellone posteriore del furgone. Avrebbe anche tentato di prendere un televisore agganciato alla parete del mezzo. Di Matteo è stato tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato. Per Di Benedetto si sarebbe trattato di un ritorno sul luogo del delitto, visto che il 24 novembre il medesimo esercizio commerciale aveva subito un furto analogo, con bottino però ben più ingente: quasi mille euro. In quell’occasione il malfattore era riuscito a scappare prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, ma grazie alle telecamere di videosorveglianza della zona è stato identificato proprio nel Di Benedetto.

(Immagine di repertorio).

Sii il primo a commentare su "Arresto bis per furto in auto-negozio Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*