L’Aquila, pace fatta tra Comune e commercianti del centro storico

Pace fatta tra i commmercianti del centro storico e l’amministrazione comunale dopo le critiche dei giorni scorsi da parte del comitato dei negozianti cittadini.

Mentre da un lato l’Ance difende la presenza dei cantieri e degli operai in centro storico, con il presidente dell’Ance L’Aquila Adolfo Cicchetti costretto a ribadire in una nota che “non si può parlare oggi dell’attività di cantiere come di un ospite sgradito del centro, perché senza cantieri non ci sarebbero nemmeno i negozi, le case e gli uffici oggi riconsegnati”, dall’altro lato sembra ormai pace fatta tra i commercianti del centro storico e l’amministrazione comunale.

La Confcommercio regionale fa un primo bilancio dei due appuntamenti con il “venerdì delle famiglie”, le giornate dedicate alla pedonalizzazione del centro storico con la chiusura delle vie cittadine al traffico automobilistico, spettacoli e negozi aperti fino a tarda sera, che hanno avuto sinora un buon riscontro di partecipazione e anche di vendite.

Procede verso l’approvazione in Consiglio comunale la consulta del commercio, fortemente voluta proprio dai commercianti del centro storico, che erano stati critici nei giorni scorsi nei confronti dell’amministrazione comunale per i tempi lunghi con cui sta affrontando i disagi del ritorno alla vita nel cuore della città.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, pace fatta tra Comune e commercianti del centro storico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*