Casello di Tornimparte ancora chiuso, scoppia la polemica

foto: utente facebook

Polemiche per il casello di Tornimparte trovato chiuso questa mattina dagli automobilisti in viaggio verso Roma. Strada dei Parchi aveva comunicato la riapertura, in questa fase conclusiva dei lavori di messa in sicurezza del viadotto, per sabato 7 dicembre.

Sono arrivati alle 6 di questa mattina davanti al casello di Tornimparte, convinti di trovarlo finalmente attivo, come era stato comunicato nel weekend da Strada dei Parchi, riapertura così in anticipo rispetto alla previsione a ridosso di Natale. E invece lo hanno trovato chiuso. Riesplode la polemica. A incappare nella chiusura questa mattina diversi cittadini di Tornimparte che lavorano a Roma e che si sono subito rivolti al sindaco Giacomo Carnicelli.

Su questo tratto d’autostrada la società sta lavorando sui viadotti per renderli antisismici. Un lavoro imponente da un punto di vista tecnico e logistico. Così si legge in un comunicato stampa di Strada dei Parchi:

I tecnici per consentire la riapertura, hanno previsto uno spostamento del cantiere a ridosso dello svincolo. Per ridurre al minimo i disagi alla circolazione sono previste chiusure notturne alternate della tratta compresa tra lo svincolo di Tornimparte e quello di L’Aquila Ovest. Questo per fare in modo che i lavori di adeguamento sismico siano portati avanti, lavorando di notte sul cantiere e cercando di limitare disagi alla circolazione.

I lavori che renderanno il viadotto di Sant’Onofrio in grado di resistere a terremoti di forte intensità sono entrati quindi nella fase conclusiva. Sarà infatti il primo grande viadotto completamente antisismico realizzato in autostrada in zona di alta montagna, a 1.100 metri di quota.

Sii il primo a commentare su "Casello di Tornimparte ancora chiuso, scoppia la polemica"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*