Denunciato dalla nipote: assolto dopo tre anni

tribunale chieti

Denunciato dalla nipote: assolto dopo tre anni. Dopo tre anni d’inferno è stato assolto con formula piena perché il fatto non sussiste.

Il Tribunale di Chieti ha posto la parola fine sulla drammatica vicenda di un imprenditore di 43 anni di Francavilla al mare A.S. accusato di violenza sessuale ripetuta sulla nipote minorenne. Tre anni d’inferno che hanno segnato la vita dell’uomo, sposato e padre di due figli. Pesantissime le accuse mosse dalla nipote della moglie, all’epoca dei fatti tredicenne, la quale denunciò di aver subito dallo zio ripetute violenze. Dalle indagini e dalle perizie effettuate anche sui computer dei due protagonisti della triste vicenda però non è emerso nulla. La successiva audizione protetta fatta in tribunale alla ragazza ha accertato come il racconto reso dalla stessa fosse lacunoso ed inattendibile. Da qui la sentenza di assoluzione pronunciata perché il fatto non sussiste. Dopo tre anni d’inferno che hanno provato l’uomo e la sua famiglia, la sentenza che riabilita definitivamente l’imprenditore di Francavilla.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Denunciato dalla nipote: assolto dopo tre anni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*