Maxitruffa: arrestato broker de L’Aquila

Guardia FinanzaPescara-Guardia-Finanza

Maxitruffa, arrestato un broker de L’Aquila, accusato, assieme ad altre persone, di promettere finanziamenti fantasma ad aziende in crisi. Decine i raggirati.

Un broker de L’Aquila è stato arrestato nell’ambito di un’operazione condotta dalla Guardia di Finanzia: Sante Dino Facchini, 45 anni, è sospettato, assieme ad altre persone che operavano in più parti d’Italia, di aver formato un gruppo di intermediari finanziari responsabili di attività finalizzate a truffare imprenditori in crisi e banche. L’operazione congiunta è coordinata dalla Finanza di Torino e ordinata dalla magistratura milanese. Oltre al broker aquilano, sono state arrestate altre quattro persone, che hanno costituito, secondo l’accusa, “una complessa rete di società facenti capo alla Mastertech New Limited, con sede a Londra e unità operative in Svizzera e in Italia. Sempre secondo gli investigatori, sarebbero decine i raggirati.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Maxitruffa: arrestato broker de L’Aquila"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*