Reddito cittadinanza: poco personale, Centri Impiego verso paralisi

centri-impiego11

Manca il personale, potrebbero andare in tilt i Centri per l’Impiego che anche in Abruzzo dovranno occuparsi del Reddito di Cittadinanza a partire dal 2019.

I Centri per L’Impiego sono passati dalle Province alle Regioni ma il personale è esiguo e se il Governo non attuerà nuove assunzioni, con le pratiche per il reddito di Cittadinanza, rischiano la paralisi. Preoccupazioni sollevate anche dall’assessore regionale alle Politiche Sociali, Marinella Sclocco.

“Come assessore alle politiche sociali mi dovrò occupare solo del reddito di Cittadinanza non dell’organizzazione dei Centri per l’Impiego che – precisa l’assessore – in effetti soffrono di una carenza di personale. Quindi per far sì che il Reddito di Cittadinanza possa avere le gambe, occorre un ingresso di nuove assunzioni.  So che stanno chiedendo agli assessori al Lavoro di fare il punto sul fabbisogno lavorativo ma ad oggi non esiste nessun indirizzo del Governo né per il personale né per il Reddito di Cittadinanza che non era neanche inserito nel Def.”

Il servizio del Tg8

 

Sii il primo a commentare su "Reddito cittadinanza: poco personale, Centri Impiego verso paralisi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*