Pescara: Forum H2O all’attacco su ACA

Il Forum H2O va giù duro sulla nuova organizzazione che viene prospettata per l’ACA, l’Azienda Comprensoriale Acquedottistica di Pescara.

“Si tratta dell’ennesima gara alla spartizione del potere – scrive in una nota il Forum H2O – sulle spoglie di ciò che rimane del Servizio Idrico Integrato. Invece di garantire una gestione trasparente, efficiente e partecipata l’ACA viene vista solo come una preda dagli stessi soggetti che ne hanno determinato la situazione pre-fallimentare, con i rischi di privatizzazione che ne conseguono. Il Forum H2O presenta proposte concrete per un cambio di rotta a favore delle istanze dei cittadini che vogliono un servizio pubblico efficiente.”

Loredana Di Paola e Renato Di Nicola, nel corso di una conferenza stampa, hanno poi chiesto ai partiti e ai sindaci di spiegare come evitare la privatizzazione e garantire un servizio idrico partecipato, trasparente ed efficiente.

“Serve trasformare la società in consorzio pubblico con controllo diffuso dei cittadini – aggiunge il Forum H2O che si chiede – il commissario per i depuratori, una beffa, 10 anni non sono bastati?”

Il servizio del Tg8:

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: Forum H2O all’attacco su ACA"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*