Chieti: duemila studenti contro le mafie

corteo-no-mafia-chieti

Circa duemila studenti hanno sfilato per le vie di Chieti per dire no a tutte le mafie. Centro storico invaso dai ragazzi di diciotto scuole.

Un corteo di 1.800 studenti per dire no a tutte le mafie ha sfilato ieri per le vie del centro storico di Chieti. Nel giorno della Primavera, bambini e ragazzi di 18 scuole della provincia di Chieti hanno colorate le strade della città, con slogan, striscioni e un no unanime a tutte le mafie. Il progetto portato a avanti da Libera di don Ciotti, è quello della rete Percorsi di legalità che vede 18 istituti aderenti. Capofila dell’iniziativa il Liceo Gonzaga, presieduto dalla dirigente Annunziata Gabriella Orlando. La manifestazione è partita con un corteo dalla Villa comunale fino a piazza Valignani. A turno poi, gli studenti, hanno letto una lista di oltre 900 nomi, le vittime innocenti della mafia dal 1951 ad oggi. Soddisfatti gli organizzatori della iniziativa alla quale hanno risposto tantissimi studenti da tutta la provincia.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Chieti: duemila studenti contro le mafie"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*