Lavoro: nella provincia di Teramo è in regressione

Il mercato del lavoro in provincia di Teramo conferma una sostanziale staticità, con forti e preoccupanti segnali di regressione.

Questo è l’inquietante quadro presentato dalla Cgil. Il tasso di disoccupazione Istat al 10.1% di oggi dice che siamo ancora lontani dal 5,5 % del 2007, con una disoccupazione giovanile ancora drammaticamente alta: 30%. Ma la situazione che preoccupa maggiormente i sindacati è l’aumento degli ammortizzatori sociali, in particolare con la CIG, soprattutto nei settori tessile, meccanico, gomma e plastica, che insieme rappresentano un chiaro campanello d’allarme sulle parti più importanti dell’assetto produttivo e manifatturiero provinciale.

Sii il primo a commentare su "Lavoro: nella provincia di Teramo è in regressione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*