Ospedale Avezzano, sequestrato un locale di servizio

I Carabinieri Forestali dell’Aquila hanno sequestrato un locale di servizio all’interno dell’ospedale di Avezzano.

Nel locale, adibito alla depurazione dell’aria, venivano stoccati rifiuti pericolosi. Al’interno dello spazio sono stati rinvenuti filtri d’aria usati, cemento, batterie esauste e lampadine di ogni tipo. Ma si tratterebbe solo di una parte dei materiali accumulati nel locale che ospita le macchine adibite alla depurazione dell’aria nelle sale parto e nelle sale operatorie. La responsabilità della manutenzione dei locali e degli impianti citati sarebbe stata affidata ad una ditta privata dalla direzione sanitaria, la quale dunque risulterebbe estranea ai fatti. Il sospetto trattamento illecito di materiali di scarto è scaturito da un controllo effettuato nei giorni scorsi dagli agenti forestali di Avezzano, coordinati dal comandante dei carabinieri forestali dell’Aquila, Antonio Rampini. Al vaglio dei militari anche lo scarico di un depuratore di acque installato nella parte sud del nosocomio.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Ospedale Avezzano, sequestrato un locale di servizio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*