Influenza stagionale, l’Abruzzo non è ancora fuori dal tunnel

L’Abruzzo è ancora tra le regioni più colpite dall’influenza stagionale: nella settima settimana del 2020 si registrano quasi 15 casi ogni 1000 abitanti.

Il dato, 14,26 casi per mille abitanti, colloca la regione al terzo posto della graduatoria nazionale, subito dopo Marche (16,55) e Basilicata (14,79). I numeri sono contenuti nell’ultimo bollettino diffuso da Influnet, dell’Istituto superiore di sanità, relativamente al periodo 10/16 febbraio. Il bollettino definisce ancora “alta” l’incidenza di casi nella nostra regione. I più interessati dall’influenza stagionale sono i bambini al di sotto dei cinque anni, nei quali si osserva un’incidenza pari a 46,56 casi per mille assistiti. L’incidenza scende a 22,79 casi per mille assistiti nella fascia di età 5-14 anni, a 12,64 nella fascia 15-64 anni e a 7,75 per gli over 65.

Sii il primo a commentare su "Influenza stagionale, l’Abruzzo non è ancora fuori dal tunnel"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*