Centro d’Abruzzo, gli scrittori dalla libreria alla tv

Nuovi appuntamenti letterari al Centro d’Abruzzo di San Giovanni Teatino: ecco i prossimi scrittori ospiti della libreria Coop e quelli già intervistati dalla tv per Rete 8 Libri.

La rassegna promossa dal Centro d’Abruzzo si chiama “A tu per tu con l’autore”. Negli appuntamenti letterari del fine settimana sono gli stessi scrittori a parlare dei loro libri e a rispondere alle domande del pubblico. Gli autori ospiti della libreria vengono intervistati da Rete8 Libri e inseriti poi nella puntata settimanale, in onda su Rete8 il mercoledì alle 22.30 (replica sabato alle 20.30).

I prossimi incontri in libreria saranno con Alessio Masciulli che il 27 ottobre alle 18 presenterà il suo ultimo libro “Condominio 78-Il posto dove abitano le storie”. Successivamente, il 28 ottobre, sarà la volta della scrittrice Catena Fiorello, che parlerà della sua ultima opera: “Picciridda”.

Mentre la terza puntata di Rete8 Libri, in onda mercoledì 25 ottobre, proporrà le interviste a tre scrittori già passati dalla Libreria Coop:

Daniele Selvitella, meglio noto come DanieleDoesntMatter, presenta il suo romanzo “E buonanotte”. L’eclettico Daniele è youtuber, creator, scrittore, sceneggiatore, speaker, presentatore e attore. La storia narrata nel libro, dai tratti divertenti, spazia dai sentimenti umani al deep web. Protagonista del romanzo è Luca Ramelli, un ragazzo afflitto da un insolito desiderio: non dormire mai. “A che serve il sonno – si chiede Luca – quando la vita è talmente breve di per sé che ogni sospensione della coscienza suona come una perdita di tempo?”. La riflessione, apparentemente innocente, si trasforma in un’autentica ossessione che condiziona la sua vita di ventisettenne.

Enzo Verrengia è l’autore di “Millennial”, titolo che prende spunto dalla parola usata per definire le generazioni nate tra gli anni 80/90 e 2000. Il libro è un manuale d’uso dell’età contemporanea basato sulle esperienze dell’autore: dal giornalismo al romanzo, passando per gli itinerari geografici, le ricerche sul campo e le letture. Le nuove tecnologie, il loro impatto nella vita quotidiana, i lati oscuri dell’attualità, il narcotraffico: il terzo millennio accorpa problemi irrisolti sul piano etico, politico, sociale e scientifico. La percezione del futuro passa unicamente per i clamori elettronici e si ripropone uno scenario che James Joyce applicava a tutti i tempi nel celebre motto dell’Ulisse: “La Storia è un incubo dal quale cerco di risvegliarmi”.

Anna Maria Pierdomenico presenta “Rebecca la figlia del diavolo”, edizioni Tabula Fati. La storia parte da Cartagena nel 1569. La folla è riunita per assistere all’esecuzione di Ramon Fernandez, capitano della guarnigione della città. Quando tutto sembra perduto, il capitano viene liberato da un gruppo di uomini guidato da Rebecca Morante, la Figlia del diavolo, che da tre anni comanda il vascello pirata più temuto della zona, l’Esperia. In un alternarsi di passioni e battaglie Rebecca sarà costretta ad affrontare il tradimento, il dolore e la perdita prima di arrivare al decisivo duello con il nemico.

 

sonno                millenn

 

masciulli                         pierdomenico

 

Sii il primo a commentare su "Centro d’Abruzzo, gli scrittori dalla libreria alla tv"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*