Caramanico, ciclista salvato dalla Polizia sul Morrone

Se l’è vista brutta il ciclista salvato dalla Polizia sui picchi del Morrone, nel territorio comunale di Caramanico Terme.

Il fatto è accaduto il giorno dopo ferragosto, la persona in difficoltà si trovava nella zona del Monte Morrone. Allertata la Sala Operativa dell’XI Reparto Volo della Polizia di Stato di Pescara, è partita la missione di ricerca e soccorso effettuata con l’elicottero. Pochi minuti dopo il personale specializzato sorvolava l’area indicata e la zona montuosa in cui il ciclista si era avventurato, lontano dai sentieri raggiungibili da mezzi di soccorso via terra. Atterrato in zona idonea, non lontano dal ciclista, l’equipaggio lo trovava stanco e molto provato e non in grado di risalire il pendio. Tratto in salvo e fatto salire a bordo dell’elicottero, l’uomo è stato trasportato presso l’XI Reparto Volo di Pescara per essere rifocillato, per poi rientrare presso la propria abitazione.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

3 Commenti su "Caramanico, ciclista salvato dalla Polizia sul Morrone"

  1. Gabriele della piana | 19/08/2017 di 16:16 | Rispondi

    Ciao a tutti volevo ringraziare la polizia di stato in particolare 11 reparto volo di pescara che mi hanno recuperato il 16 agosto scorso sul Morrone persone preparate a qualsiasi evento.
    Anche quello di aiutare persone come me in difficoltà che vive la montagna per quello che e non rischiando spegnendo fuochi appiccati da piromani deficienti o assassini armati chi giudica il mio operato evidentemente l’unica cosa rischiosa che ha fatto e quello di alzarsi dal letto e sdraiarsi in poltrona.
    DELLA Piana Gabriele

  2. david celiborti | 18/08/2017 di 09:39 | Rispondi

    E’ il solito imbecille che addirittura si avventura con la bici in piste non percorribili neppure a piedi! La stupidità del singolo può portare ad episodi in cui gli uomini del salvataggio, certe volte sono rimasti coinvolti in cadute del mezzo aereo! In questo caso la presenza di un orso vorace avrebbe fatto giustizia su questo individuo sciocco!

    • Gabriele Della piana | 18/08/2017 di 15:40 | Rispondi

      Mi spiace che c’è gente che critica il lavoro svolto da uomini straordinari che con passione oltre che salvaguardare la nostra sicurezza intervengono al soccorso di chi come me vive la natura e le nostre montagne. Evidentemente queste persone pensano che i nostri eroi debbano rischiare la vita solo spegnendo fuochi accesi da piromani vigliacchi o inseguire ladri armati . evidentemente sono persone che sanno solo criticare forse seduto su una poltrona .un grande ringraziamento alla polizia di stato 11 reparto volo .Della Piana Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*