Acqua Pescara, controlli dalle fontane alle scuole

L’allarme diffuso dall’acqua giudicata non potabile spinge l’amministrazione comunale ad estendere i controlli: dalle fontane a scuole e case di Pescara.

Il monitoraggio riguarda in particolare gli edifici situati nel circondario degli impianti interessati dalle ordinanze di limitazione degli usi potabili dell’acqua.

“Pur avendo ricevuto rassicurazioni da parte dell’Aca circa la potabilità dell’acqua nella rete idrica a servizio delle abitazioni in prossimità di Piazza Grue – dichiara l’assessore alle Politiche Ambientali Simona Di Carlo – abbiamo chiesto che vengano effettuati controlli anche nella scuola vicina a una delle 6 fontanine interessate dal provvedimento di limitazione dell’uso potabile, per avere la massima certezza della qualità dell’acqua erogata dai plessi che si trovano nella piazza. Tali controlli interesseranno in via precauzionale anche le scuole che si trovano nel circondario delle altre 5 fontane ad oggi interessate dall’ordinanza sindacale che limita gli usi potabili dell’acqua che erogavano. E’ monitorata la rete idrica a servizio delle abitazioni vicino a tutti gli impianti, rete che è stata riverificata dalla Asl e dall’Arta dopo ogni provvedimento preso finora e che resta sotto stretta osservazione. Sono stati effettuati prelievi in più punti e al momento non si ravvisano particolari emergenze. Si è anche tenuta la prima riunione del tavolo da noi voluto per stabilire una procedura congiunta, efficace e tempestiva di comunicazione fra enti della situazione e di presa in carico dei provvedimenti conseguenti, ognuno secondo le proprie competenze. Dal tavolo, riunito nel presidio Asl del vecchio ospedale, è nata un’intesa operativa per gestire il problema. Dall’Aca e dalla Asl non ci sono arrivate notizie particolarmente allarmanti sullo stato della situazione e sull’entità dei parametri riscontrati nei prelievi fino ad oggi effettuati, né ulteriori comunicazioni riguardo altre fontanelle con dati fuori norma. La Asl sottolinea che i controlli sono costanti: dall’inizio dell’anno sono stati 115 i prelievi compiuti sulle 50 fontane della città e soltanto adesso si sono manifestate delle criticità su 6 di esse, che proprio grazie a questa attenzione sono state affrontate. Il Comune, infine, nei prossimi giorni attiverà la manutenzione sulle fontane chiuse, il Settore Ambiente sta vagliando i preventivi ricevuti dalle ditte preposte a tale tipo di interventi che saranno attivati al più presto”.

 

 

Sii il primo a commentare su "Acqua Pescara, controlli dalle fontane alle scuole"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*