Achille Occhetto al Centro d’Abruzzo il 12 marzo

E’ stato l’ultimo segretario del Pci e il primo del Pds, diventato poi Ds, poi Pd e… oltre, il molto oltre attuale. Il cambio di pelle lo vede come padre almeno putativo, anche se i figli hanno preso altre strade. E’ Achille Occhetto, che il 12 marzo sarà al Centro d’Abruzzo per presentare il suo ultimo libro.

In questi anni i mutamenti sono stati diversi, ma uno di questi ha visto Achille Occhetto protagonista attivo: è lui l’autore della svolta della Bolognina, il processo politico iniziato nel 1989 a Bologna e culminato, nel 1991, con lo scioglimento del Partito Comunista Italiano. Oggi Occhetto è un tranquillo ottuagenario pensante, la politica la bazzica ancora, ma solo da un punto di vista letterario e se accompagnata dalla filosofia. Achille Occhetto sarà nella nostra regione domenica 9 marzo, precisamente alla Libreria Coop del Centro d’Abruzzo di San Giovanni teatino – location privilegiata della trasmissione Rete8 Libri – per presentare il suo ultimo libro “Pensieri di un ottuagenario. Alla ricerca della libertà nell’uomo”, edizioni Sellerio. La presentazione sarà moderata da Baldino di Mauro e Carmine Perantuono. In un momento di grande travaglio per il Partito democratico, le riflessioni di filosofia politica dell’ex segretario sono al centro di diverse interviste sui media nazionali. Il libro attraversa i fatti della storia contemporanea guardandoli con gli occhiali dei grandi filosofi e azzardando incontri sorprendenti e inattesi.

 

“Il viaggio è tortuoso: vi sono incontri ineludibili e incontri inaspettati. si legge nell’introduzione di Salvatore Veca – Così, la ricerca assomiglia a un vagabondaggio à la Montaigne nei territori di differenti saperi, a partire da quelli scientifici e filosofici. Achille Occhetto è una persona che ha dedicato la sua vita alla politica come vocazione. È stato un leader politico che si è assunto, soprattutto nel corso degli anni Ottanta e Novanta del secolo breve, responsabilità severe e si è impegnato come dirigente in scelte tanto difficili quanto lungimiranti per le prospettive di una sinistra fin de siècle che traghettasse il meglio della sua tradizione in un progetto innovativo e sperimentale, abbandonandone con consapevolezza il peggio, i tratti oscuri e condannati senz’appello dalla storia e dallo sviluppo di complesse trasformazioni e vicende. Occhetto è stato, negli anni dell’incertezza e dell’inaspettato, nel giro di boa affannoso di fine secolo, l’ultimo segretario del Pci e il primo segretario del Pds. Questa passione persistente per l’impegno politico e civile è, nelle pagine di Pensieri di un ottuagenario, il vero motore della ricerca. Ne è la motivazione radicale”.

 

Anche l’incontro con Achille Occhetto, come i tanti proposti dalla Libreria Coop, sarà ripreso dalle telecamere di Rete8 Libri per la prossima puntata della trasmissione, in onda il 15 marzo alle ore 22.30 e in replica, come sempre, il giovedì alle 23.45 e il sabato alle 20.30.

Sii il primo a commentare su "Achille Occhetto al Centro d’Abruzzo il 12 marzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*