Sci, bilancio positivo in Abruzzo in attesa di nuova neve

Conto alla rovescia per la neve prevista in quota un po’ in tutto Abruzzo a partire da questa notte.

L’attesa è soprattutto tra i gestori degli impianti sciistici d’Abruzzo, dove quest’anno si è registrato un piccolo record: finora le uniche piste aperte in Italia con neve del tutto naturale sono state quelle di Campo Imperatore, Prati di Tivo e Passo Lanciano. In attesa che la neve arrivi a rinforzare le piste anche delle altre stazioni sciistiche, il bilancio è comunque positivo, considerando che non c’è stato dall’apertura degli impianti, nella prima settimana di dicembre, nemmeno più un solo giorno di maltempo.

CAMPO FELICE – OVINDOLI. Alberghi e ristoranti pieni soprattutto fra Natale e Capodanno. Sull’Altopiano delle Rocche i turisti hanno riempito le strade dei paesi e anche le piste sciistiche. Gennaro Di Stefano, gestore degli impianti di Campo Felice, spiega che oggi, nonostante non abbia nevicato, sono comunque aperte sei piste innevate ottimamente con neve artificiale, così come anche a Ovindoli. Duemila gli sciatori arrivati in media a Campo Felice nel corso di questo primo mese di attività: tremila in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e del 2014 quando la neve è scesa copiosa.

PRATI DI TIVO. Turisti arrivati soprattutto dalla Puglia sulle piste di Prati di Tivo, dove il referente del Consorzio Gran Sasso-Prati, Paolo Di Furia, si dice soddisfatto per la buona combinazione di neve, caduta abbondante alla fine di novembre, e il sole che ha attratto molte famiglie. Insomma, una sola nevicata è bastata per permettere di sciare per tutto il mese di dicembre nonostante l’alta pressione sempre presente. Questo grazie anche ai bassi tassi di umidità alle alte quote e alle intense gelate notturne (specialmente nelle valli). Non bisogna, però, lasciarsi trasportare da facili entusiasmi – secondo di Furia – per la presenza di turisti in quello che è, d’altra parte, un solo breve periodo dell’anno. Di Furia esorta la politica locale a insistere sulla strada delle strategie di marketing per fare conoscere fuori regione tutto l’Abruzzo e per tutto l’anno, a realizzare infrastrutture e ad aiutare le imprese del turismo che arrancano in un contesto di crisi lontano dall’essere superato.

sciatori

CAMPO IMPERATORE. A Campo Imperatore aperte tre piste su sette questa mattina, affluenza di sciatori non eccessiva ma adesso si spera in un decisivo cambio di passo con l’avvio – previsto a breve – dei lavori sulla seggiovia delle Fontari, appalto vinto dalla ditta Leitner. L’impresa dovrà predisporre il nuovo progetto secondo le prescrizioni della commissione per la Valutazione di impatto ambientale della Regione Abruzzo. Un risultato importante per il sindaco Massimo Cialente che ha detto:

“Ogni singola tessera del puzzle della città del futuro trova il suo posto. E questa strada e giusta: quella verso lo sviluppo ecosostenibile e il turismo”.

MAJELLETTA. Impianti aperti anche sulla Majelletta, nel Chietino, dove si scia su piste bianche e vista mare. Nonostante da oltre un mese non abbia nevicato, la neve è comunque abbondante, il manto è compatto e le temperature sono perfette.

ALTO SANGRO. Il consorzio Skipass Alto Sangro quello che ha fatto registrare i numeri più sostanziosi in tutti i suoi impianti e piste: dall’Aremogna a Pizzalto, da Montepratello a Vallefura fino a Monte Vitelle. Roccaraso in particolare ha fatto la parte del leone, soprattutto durante questi giorni di festività. Sci e divertimento per attori, attrici, cantanti, blogger, magistrati e politici, arrivati a Roccaraso in veste privata. Le stazioni sciistiche del comprensorio Skipass Alto Sangro sono aperte dal 3 dicembre. Gli impianti per l’innevamento artificiale hanno lavorato senza sosta per rendere fruibili le piste da sci, servendosi anche dell’innevamento artificiale programmato. Durante le festività Roccaraso è stata invasa da numerosi turisti, tanto che gli alberghi hanno fatto registrare il tutto esaurito. E sono stati diversi anche i nomi noti, che hanno festeggiato l’anno nuovo sulla neve. Tra loro Fabrizio Frizzi, Alessandro Preziosi, Luca Capuano, Adriano Riva e Patrizio Rispo e Gianluca Ginoble de “Il Volo”. Anche il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini ha scelto Roccaraso per festeggiare la fine dell’anno.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Sci, bilancio positivo in Abruzzo in attesa di nuova neve"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*