Csm, Legnini: “Lavoro intenso, con 1.043 nomine e autoriforma”

Un lavoro intenso, “quasi febbrile”, che ha portato il Consiglio ad affrontare l’emergenza dovuta al pensionamento di molti capi degli uffici e il percorso di riforma. Questo il bilancio della consigliatura in scadenza, del vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini.

“Esprimo soddisfazione per la laboriosità e l’enorme produzione consiliare di questi anni”, ha detto, parlando a margine dell’ultimo Plenum: “Siamo intervenuti su quasi tutti gli spazi di normazione secondaria che l’ordinamento assegna al Csm. Provvedendo a un’estesa riforma delle regole di funzionamento”. Legnini sintetizza il lavoro di questi anni in “auattro macro-obiettivi”: “Compimento del percorso di autoriforma, a partire dall’integrale riscrittura dell’ordinamento interno; esteso rinnovo della dirigenza giudiziaria a seguito dell’emergenza che si era determinata con l’abbassamento dell’età pensionabile, con 1.043 nomine di direttivi e semi-direttivi; una vera e propria svolta nella cultura dell’organizzazione, con molteplici circolari, risoluzioni, linee guida, racchiuse nel primo codice della organizzazione del uffici; una grande apertura al dialogo con altre istituzioni repubblicane, Autorità indipendenti, giurisdizioni speciali, e Consigli di giustizia di molti Paesi”. “È stato un lavoro febbrile che è confluito in 66 mila delibere di Plenum. Un dato che esprime la produttività di questi anni, della quale sono grato a tutti i consiglieri e alla struttura del Consiglio”, ha concluso.

Nel pomeriggio di ieri a Palazzo dei Marescialli si è svolto un Plenum straordinario presieduto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il quale ha ringraziato il vice presidente uscente Legnini per i quattro anni di operato. Poi la celebrazione per l’anniversario dei 60 anni della legge istitutiva del Consiglio, con l’intervento del presidente della Corte costituzionale Giorgio Lattanzi, del Primo Presidente e del Procuratore Generale presso la Corte di cassazione.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Csm, Legnini: “Lavoro intenso, con 1.043 nomine e autoriforma”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*