Morte bimba di 2 mesi, indagato il padre: “Mi è caduta”

Morte bimba di due mesi, indagato il padre: “Mi è caduta.” La piccola arrivò senza vita all’ospedale di Avezzano. Ipotesi: omicidio colposo.

È stato iscritto nel registro degli indagati, con l’ipotesi di reato di omicidio colposo, il padre della bimba di due mesi di Pescasseroli  che mercoledì scorso, trasportata in ambulanza in condizioni disperate, è arrivata ormai senza vita all’ospedale di Avezzano. Ieri l’uomo ha confessato al sostituto procuratore di Avezzano, Maurizio Maria Cerrato, che la piccola era caduta in casa mentre lui le dava il latte con il biberon. L’autopsia, eseguita sabato scorso dall’anatomopatologo Cristian D’Ovidio, ha stabilito che le cause del decesso sarebbero riconducibili a un’emorragia. Il pm Cerrato trasmetterà gli atti alla Procura di Sulmona, competente per territorio, appena conclusi gli adempimenti tecnici. Venerdì scorso i genitori della piccola avevano presentato una denuncia presso la Procura di Avezzano.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Morte bimba di 2 mesi, indagato il padre: “Mi è caduta”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*