Traffico di rifiuti, i Noe indagano anche a Pescara

rifiuti

Traffico di rifiuti, i Noe indagano anche a Pescara; l’operazione riguarda diverse città italiane.

Il Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Roma sta indagando su un presunto traffico illecito di rifiuti. Dalle operazioni sospette gli indagati avrebbero tratto profitti per 1,2 milioni di euro. Le indagini dei Noe si svolgono in diverse città italiane, dove sono corso alcuni blitz in collaborazione con i reparti di Ancona, Campobasso, Firenze, Grosseto, Perugia e Pescara. Al momento sono cinque le ordinanze di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per i reati di attività organizzate per il traffico illecito dei rifiuti e truffa. Alle cinque persone è stato anche vietato, per 12 mesi, di esercitare attività imprenditoriali o professionali.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Traffico di rifiuti, i Noe indagano anche a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*