Pescara, dalla movida estiva superlavoro per i Vigili

A Pescara l’estate è sicuramente la stagione più movimentata: la movida richiede superlavoro e misure straordinarie da parte dei Vigili urbani.

L’estate è quella particolare stagione dell’anno in cui, un po’ come a Capodanno, l’imperativo categorico è: divertirsi. Per  molte persone divertirsi significa allentare i freni inibitori e fare qualcosa di speciale, qualcosa “da vacanza”. Pertanto, a propositi speciali devono corrispondere misure di sicurezza eccezionali, ed è a queste che sta pensando il Comune di Pescara. Prende corpo l’ipotesi di Vigili in servizio fino alle 4 del mattino. L’accordo con la Municipale già c’è, mancano ancora i dettagli organizzativi. Il nuovo turno notturno allungato potrebbe partire nel prossimo fine settimana, nei luoghi caldi della movida pescarese: la riviera e piazza Muzii. Non è solo una misura legata al decoro e all’ordine pubblico, ma anche alla sicurezza stradale, esigenza particolarmente sentita dopo l’investimento della ragazza di 22 anni avvenuti davanti allo stabilimento San Marco. Se consideriamo poi che, spesso, l’acool è componente immancabile del divertimento notturno, si capisce quanta importanza venga attribuita al potenziamento del controllo. Il superlavoro dei Vigili urbani, che d’inverno “staccano” alle 22.00, richiederà una riorganizzazione ad hoc, alla quale il comandante della Polizia Municipale Carlo Maggitti sta lavorando in queste ore.

Quanto costano i parcheggi? La giungla delle tariffe: Il servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "Pescara, dalla movida estiva superlavoro per i Vigili"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*