“Le parole di d’Annunzio” illustrate dagli studenti

Neologismi del Vate in primo piano: nel concorso “Le parole di d’Annunzio” sono stati illustrati dagli studenti delle superiori italiane e straniere. La manifestazione organizzata dal Centro Studi Dannunziani e dalla Fondazione Tiboni.

C’era una volta un poeta poco amato e molto criticato, c’era una volta uno scrittore audace in perenne lotta con lettori pavidi, c’era una volta il d’Annunzio che si studiava – male – a scuola; come se fosse Manzoni, insomma. Oggi qualcosa è cambiato, il Vate viene preso sul serio, almeno nell’aspetto letterario, gli estimatori crescono e persino gli studenti non lo patiscono più, anzi lo amano al punto da partecipare in suo nome al concorso organizzato dal Centro Nazionale di Studi Dannunziani e dalla Fondazione Tiboni, riservato agli alunni delle superiori. La cerimonia di premiazione si è tenuta nella giornata mondiale della poesia, lunedì 21 marzo, negli spazi del Mediamuseum. La giuria ha preso in esame gli 85 elaborati pervenuti tesi ad illustrare un neologismo a scelta tra i tanti coniati da d’Annunzio. Dodici i finalisti, ragazzi di diverse scuole italiane e anche straniere, ma alla fine i vincitori sono stati due, ex aequo: Giammarco Dell’Ovo, del liceo scientifico Marie Curie di Giulianova, ed Eva Gabriele, del Galilei di Pescara.
Nella stessa mattinata, sempre al Mediamuseum, è stato anche presentato il ciclo di conferenze sul tema “Ostia Aterni – Il porto romano, le proiezioni adriatiche”. Una serie di incontri sulla storia più antica di Pescara, sempre proposti dalla Fondazione Tiboni insieme alla Fondazione Giammarco, all’Istituto per gli Studi Adriatici e all’Istituto Nazionale Studi Crociani. Le cinque conferenze previste sono iniziate ieri; prossimi incontri mercoledì 27 aprile, mercoledì 25 maggio e sempre mercoledì 8 e 29 giugno.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "“Le parole di d’Annunzio” illustrate dagli studenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*