L’Aquila, incendio vicino alla Villa Comunale

Paura questa mattina alla villa comunale per un incendio che si è sviluppato a viale Crispi, a ridosso di un punto in cui alcuni operai stavano lavorando sulla rete del gas, intorno alle 10.

Per parecchio tempo le fiamme sono rimaste alte due metri facendo temere il peggio. Poteva davvero avere un epilogo drammatico infatti una fuga di gas le cui cause sono ancora in corso di accertamento, anche se da quanto emerso la perdita si sarebbe generata durante i lavori di installazione di un riduttore da media a bassa pressione, come ha spiegato un funzionario dei Vigili del fuoco dell’Aquila, l’ingegnere Eutizio Di Gennaro. Alcune persone raccontano di avere sentito un’esplosione da cui si sarebbero propagate delle fiamme molto alte.

I vigili al lavoro sin dai primi istanti con gli addetti della “2i Rete Gas”, hanno chiuso tutte le valvole del gas della zona, per poi intervenire su viale Crispi per tagliare e chiudere la tubazione principale. Un intervento necessario per ridurre l’accumulo di gas e velocizzare lo spegnimento delle fiamme. Fortunatamente soltanto molto spavento, infatti gli operai che stavano lavorando alla conduttura non sono rimasti coinvolti nell’incendio. Via XX Settembre è stata intanto chiusa con tanti disagi per il traffico cittadino. L’esplosione non ha nulla a che vedere con la rete dei sottoservizi in via di realizzazione.

Il servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, incendio vicino alla Villa Comunale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*