Avezzano, psicosi tetano dopo la morte di un uomo

ambulanzaambulanza

Avezzano, psicosi tetano dopo la morte di un uomo. Il decesso di un uomo che si era ferito accidentalmente con un chiodo ha innescato una sorta di psicosi da tetano ad Avezzano.

In queste ore sono sempre di più le persone che si presentano al pronto soccorso in preda al panico. La vittima aveva 63 anni, si chiamava Eusanio Notarantonio ed era un imprenditore del posto. L’uomo era già stato una volta al pronto soccorso, poi però aveva fatto ritorno a casa. Successivamente si è sentito peggio ed è stato riportato in ospedale dai familiari, ma per lui non c’è stato nulla da fare. Vale la pena precisare che il problema tetano non ha origine nella ruggine, come comunemente si pensa, ma nasce dalla contaminazione dell’oggetto con cui ci si è feriti, in particolare se è entrato in contatto con feci di cavalli, ovini, mucche o altri animali nel cui intestino possa annidarsi il clostridium tetani, il batterio responsabile della malattia.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Avezzano, psicosi tetano dopo la morte di un uomo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*