Anche in Abruzzo la petizione per salvare il suolo

Contro il consumo di suolo si stanno promuovendo diverse azioni a livello internazionale e regionale: anche in Abruzzo parte la petizione per salvare il suolo promossa da 400 associazioni europee.

Ogni anno in Europa spariscono sotto il cemento 1000 kmq di suolo fertile, un’area estesa come l’intera città di Roma. Nonostante questo, non esiste una legge comunitaria che difenda il suolo dal cemento, dall’inquinamento e dagli interessi speculativi. Ora 400 associazioni chiedono all’UE norme specifiche per tutelare il suolo, bene essenziale alla vita come l’acqua e come l’aria. La campagna, avviata anche in Abruzzo, è stata presentata oggi a Pescara dal sottosegretario alla giunta regionale Mario Mazzocca e dalle associazioni Legambiente e WWF.

La petizione può essere firmata da tutti i cittadini on line sul sito www.salvailsuolo.it. Lo stesso Mazzocca, delegato all’ambiente della Regione Abruzzo, l’ha firmata “in diretta” durante la conferenza stampa.

Il servizio del Tg8:

 

Sii il primo a commentare su "Anche in Abruzzo la petizione per salvare il suolo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*