L’Aquila, Coopservice: protesta dei lavoratori delle pulizie scolastiche

Stipendi in ritardo e nessun rispetto del contratto collettivo dei lavoratori e delle norme sulla sicurezza: una serie di inadempienze, quelle della Coopservice di Reggio Emilia, alle quali i lavoratori del settore delle pulizie scolastiche, 300 in tutta la regione, dicono basta.

Questa mattina una delegazione di lavoratori di Chieti, Ortona, Pescara e L’Aquila ha protestato con un sit-in davanti alla sede dell’Ufficio scolastico regionale all’Aquila, per chiedere l’esclusione dell’azienda dall’appalto delle pulizie scolastiche regionali. I sindacalisti della Filcams Cgil e della Cisl sono stati ricevuti dal direttore dell’Uffico scolastico regionale, che si farà portavoce della crisi dei lavoratori nei confronti del ministero dell’Istruzione e ha accolto l’appello ad avviare un percorso condiviso e sinergico per superare le criticità.

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, Coopservice: protesta dei lavoratori delle pulizie scolastiche"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*