Ud’A, si allarga l’inchiesta sulle lauree facili

UdaChieti

Non 250 bensì 411 le lauree facili da annullare alla d’Annunzio di Chieti: si allarga l’inchiesta mentre il dg ha già dato mandato alla segreteria di procedere con l’annullamento.

Sempre più nella bufera l’Università d’Annunzio: dopo due anni di contestazioni e tavoli sindacali per la vicenda dell’Ima (rimossa da 330 buste paga di altrettanti amministrativi), dopo denunce, querele e scontri molto accesi anche in senato accademico e in Cda ora si allarga l’inchiesta sulle lauree facili. Sarebbero 411 e non 250, come inizialmente quantificato, i titoli da annullare.  E’ di queste ore la notizia secondo la quale il Dg, Del Vecchio,  avrebbe già dato mandato alla segreteria di procedere con l’annullamento delle lauree finite nel mirino di inchieste incrociate tra di esse quasi tutte concentrate tra i laureati di Scienze sociali. In settimana in 411, dunque, riceveranno i decreti di annullamento: in moltissimi annunciano battaglia e ricorsi per una vicenda che non sembra destinata a fermarsi a questi numeri e questi atti.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Ud’A, si allarga l’inchiesta sulle lauree facili"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*