L’Aquila, bimba esclusa dalla scuola dell’infanzia perché non vaccinata

scuola-iscrizioni-studenti-vaccinati

Esclusa dalla scuola dell’infanzia perché non vaccinata. Protagonista della spiacevole vicenda è una bambina aquilana, i cui genitori hanno deciso di portare il caso davanti ai giudici del Tar, chiedendo che il provvedimento adottato dalla dirigente scolastica venga annullato.

A riportare la vicenda è stato questa mattina il quotidiano Il Centro. I genitori della bimba non vaccinata si dicono favorevoli ai vaccini, ma ritengono di non essere mai stati contattati dalla Asl nonostante i loro solleciti. E ora trascinano davanti ai giudici del tribunale amministrativo dell’Aquila, l’istituto comprensivo al quale la bambina è iscritta, il ministero dell’Istruzione e l’Ufficio scolastico regionale.

Tra i legali della famiglia c’è l’avvocata romana Alessia Giovannelli, che spiega: dietro al caso ci sono criticità della legge sull’obbligo di vaccinazione, che non prevede una rosa di situazioni specifiche che si stanno verificando.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, bimba esclusa dalla scuola dell’infanzia perché non vaccinata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*