Penne, bimbo sviene ma non c’è l’ambulanza

WCENTER 0TODCDPEFB Caption:#xa9;DanieleStanisci ag.Toiati XX Maratona di Roma nella foto : ©DanieleStanisci/ag.Toiati

Penne, bimbo sviene ma non c’è l’ambulanza. Un malore improvviso la richiesta dei soccorsi e l’ambulanza che non arriverà prima di mezz’ora. Attimi di panico per i genitori di un bimbo di 2 anni di Penne colto da un improvviso malore che gli ha causato la perdita dei sensi.

Il piccolo è stato salvato grazie alla prontezza di una pediatra dell’Utap, l’Unità Territoriale di Assistenza Primaria di Penne che lo ha soccorso e trasportato presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di San Massimo vista l’indisponibilità dell’ambulanza.  Dopo una visita il piccolo è stato immediatamente trasferito all’Ospedale Civile di Pescara dov’è ancora ricoverato presso il reparto di Pediatria. I genitori del piccolo ringraziano la pediatra per la tempestività e la risolutezza del suo intervento. Il ritardo dell’ambulanza, si è appreso in seguito, è stato dettato dal fatto che sarebbe dovuta arrivare da Pianella in quanto il mezzo di Penne non era disponibile.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Penne, bimbo sviene ma non c’è l’ambulanza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*