Crac banche: arriva il decreto sui ristori

Crac banche: arriva il decreto sui ristori ai risparmiatori. Ormai ci siamo, il conto alla rovescia per limare i criteri è giunto al termine. Ristoro automatico per 228 milioni di euro sui 330 azzerati dopo il crac.

Dovrebbe finalmente arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri, anche se è possibile uno slittamento a fine settimana.  Dunque l’attesa degli obbligazionisti delle 4 banche incriminate è finita. Spetterà al Consiglio dei Ministri approvare il decreto che regolerà i meccanismi di ristoro per i risparmiatori di Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti che hanno visto i loro risparmi andare in fumo. Sono circa cinque mesi ormai che i risparmiatori attendono di conoscere i criteri dei rimborsi. Due i canali per gli indennizzi. Uno automatico e l’altro attraverso l’arbitrato. La maggior parte degli oltre diecimila risparmiatori che avevano obbligazioni subordinate delle quattro banche potrà rivedere parte dei propri investimenti attraverso la via più rapida e semplice  senza dover dimostrare davanti all’arbitrato di non aver ricevuto adeguate informazioni sui profitti finanziari acquistati.
Il servizio del Tg8 con la posizione dei Sindacati:

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Crac banche: arriva il decreto sui ristori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*