Fondovalle Sangro: a primavera l’avvio dei lavori

Fondovalle Sangro: finalmente ci siamo. L’Anas ha approvato il progetto esecutivo da oltre 190 milioni di euro per realizzare una variante stradale lunga poco più di 5 chilometri, comprendente cinque viadotti e una galleria di 2 chilometri e mezzo.

A tanto ammontano i costi per la realizzazione della variante alla strada statale 652 Fondovalle Sangro, nel tratto compreso tra la stazione di Gamberale e l’inizio della variante di Quadri. Il progetto esecutivo è stato approvato ieri dal consiglio di amministrazione dell’Anas ed entro l’anno dovrebbe partire la gara d’appalto per un’opera da 36 milioni di euro per ciascun chilometro di strada.

Ma i lavori partiranno soltanto a primavera. Opera che ha un valore strategico importante perché punta a migliorare l’offerta infrastrutturale di una zona industriale in crisi. Soddisfatto il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso che del miglioramento dell’efficienza della viabilità abruzzese ha fatto uno dei suoi cavalli di battaglia, e che riferendosi allo stanziamento dell’Anas lo definisce “il più bel regalo di Natale” per una infrastruttura “sospesa da 40 anni”.

Alla quale si aggiungeranno nei prossimi mesi tanti altri interventi, tra cui “quelli sul quarto lotto della Teramo Mare e un’altra opera che aspetta da 30 anni di essere sistemata: il viadotto Barche – ha aggiunto D’Alfonso – e anche quella sulla statale 17 di collegamento tra L’Aquila e Bussi”.

Il Servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Fondovalle Sangro: a primavera l’avvio dei lavori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*