Celano: investì il 14enne in motorino, è già libero

WCENTER 0TMEABVGBO MASSIMO BARSOUM AGENZIA TOIATI Roma, viale Tor di Quinto 53 dove un motociclista ha perso la vita

Celano: investì mortalmente il 14enne in motorino, ed è già libero. L’incidente il 16 maggio scorso. Il Gip accoglie l’istanza presentata dagli avvocati e gli revoca i domiciliari.

E’ libero Luigi Antidormi, il 33enne di Celano, che ha travolto due giovani in motorino, nel maggio scorso, uccidendo Marco Zaurrini, 14 anni, e ferendo gravemente l’amico, suo coetaneo. Il Gip del Tribunale di Avezzano, Francesca Proietti, ha revocato la misura cautelare nei confronti del giovane, accogliendo l’istanza presentata dagli avvocati Luca e Pasquale Motta e ordinando l’immediata liberazione dell’indagato. Il 33enne, la sera di sabato 16 maggio, aveva investito, nei pressi del cimitero di Avezzano, i due amici in motorino ed era tornato a casa, dove la polizia lo aveva trovato. Nel suo sangue alcol e droga, non aveva la patente ed era sottoposto all’obbligo di firma nella caserma dei carabinieri: quindi non doveva guidare un’auto. Il giovane era finito agli arresti domiciliari, su richiesta del Pm, Maurizio Maria Cerrato. “Marco lo hanno ucciso due volte”, avevano detto i suoi amici, “una sulla strada, l’altra in Tribunale”.  Ed ero questo nuovo provvedimento che di certo farà discutere. La revoca dei domiciliari è stata decisa dal Gip, “tenuto conto del tempo trascorso e delle riflessioni giuridiche contenute nell’istanza di esame”.

Sii il primo a commentare su "Celano: investì il 14enne in motorino, è già libero"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*