Lanciano, abbattuto l’ingresso del mercato coperto

Il sindaco di Lanciano Mario Pupillo si riprende il Mercato Coperto di piazza Garibaldi facendo abbattere la vetrina d’ingresso.

Oggi alle 10 scadevano i termini dell’ordinanza dell’immediato rilascio nei confronti del gestore Franco D’Alessandro e la riconsegna delle chiavi dopo 11 anni di attività e numerosi contenziosi giudiziari in atto. Chiavi che non vengono date perché il gestore manda un certificato medico per malore chiedendo il differimento della riconsegna. Pupillo, accompagnato da assessori, dirigente comunale, avvocatura e comandante della Polizia Municipale, impartisce poi l’ordine di aprire con un piede di porco uno degli ingressi per verificare le condizioni in cui versa la struttura comunale. A conclusione Pupillo commenta: “Il Mercato Coperto torna ai lancianesi e agli ortolani, i veri custodi di questo luogo dove la cultura agroalimentare della nostra città si esprime ai massimi livelli da decenni. Ci vorranno dei lavori per rimediare ai danni, numerosi, che abbiamo trovato: sarà l’Autorità Giudiziaria ad occuparsi dei responsabili di quello che abbiamo trovato dentro la struttura, smontata pezzo pezzo negli ultimi giorni”. Lo stesso Pupillo preannuncia poi denuncia contro il gestore per diffamazione per manifesti affissi lo scorso 2 ottobre in cui si tacciava la Giunta comunale di “Attacchi criminosi” e si dava del megalomane al sindaco. Manifesti tolti oggi da Pupillo e dagli assessori Francesca Caporale e Davide Caporale.

Sii il primo a commentare su "Lanciano, abbattuto l’ingresso del mercato coperto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*