Pescara, malata di cancro reclusa in casa senza ascensore

Pasqualina Taborre è una dolcissima anziana di 76 anni che dal 1964 vive in un appartamento popolare di proprietà dell’ Ater in Via Thaon de Ravel al civico 18 nel quartiere della marina sud a Pescara. A causa di una malattia chiede di poter andare a vivere in un alloggio al piano terra.

Da qualche tempo purtroppo la signora Pasqualina è stata colpita da un cancro ed una volta a settimana deve recarsi all’ Ospedale Clinicizzato di Chieti per sottoporsi alle cure. Il suo appartamento è situato al terzo piano e non c’è l’ascensore. Fare tutte quelle scale, oltretutto nel suo stato di salute, è diventato un tormento non più sostenibile. In questi anni Pasqualina e suo marito, Crescenzo Verzulli, hanno presentato la domanda per ottenere una casa popolare al piano terra per malattia. Non le è giunta ancora nessuna risposta. Pasqualina chiede di poter permutare la sua abitazione per la quale ha sempre pagato regolarmente l’ affitto di circa 100 euro al mese, con un alloggio idoneo alle sue necessità, Chiedere un ascensore sarebbe troppo ha affermato con le lacrime agli occhi. L’ anziana donna non può attendere un nuovo bando a causa delle sue precarie condizioni di salute. Non vorrei morire qui dentro ed in queste condizioni ha confidato ai cronisti interpellati dal Consigliere comunale di Pescara, Massimiliano Pignoli, che ha preso a cuore il suo caso. L’auspicio che giunga una risposta positiva in tempi brevi in quanto come ha sottolineato la signora Pasqualina, ci sono alcuni alloggi in Piazza Grue al piano terra, attualmente disabitati. Si appella a chiunque possa aiutarla purché, ha aggiunto tra le lacrime, si faccia presto in quanto non mi restano molti anni da vivere.

Sii il primo a commentare su "Pescara, malata di cancro reclusa in casa senza ascensore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*