Operazione Mare Sicuro, effettuati 26 mila controlli

L’operazione “Mare Sicuro 2019”, della Direzione Marittima Abruzzo-Molise e Isole Tremiti, si è chiusa con numeri positivi. Registrati meno incidenti e persone soccorse, grazie ad un’intensa attività preparatoria prima ed operativa poi.

Obiettivo principale dell’ operazione Mare Sicuro la serena fruizione del mare e dei litorali per la collettività, nonché la vigilanza delle risorse ittiche e la protezione dell’ambiente marino a tutela dell’ecosistema marino e costiero. Particolare attenzione all’ ambiente con la campagna #PlasticFreeGC, per sensibilizzare gli utenti del mare a porre in essere comportamenti virtuosi per combattere l’inquinamento del mare e delle spiagge causato dalla plastica e dalle micro-plastiche. Nel corso di tutta la stagione estiva sono stati effettuati interventi con la metodologia della “terra-mare”, mediante la costante e contemporanea presenza di personale in spiaggia e delle motovedette in mare con uscite programmate quotidiane nella fascia oraria 8.00 – 20.00 che si sono aggiunte alla normale attività istituzionale, rafforzando il dispositivo di intervento e garantendo lungo l’intera costa la presenza dei militari. Nel periodo di “Mare Sicuro” si sono registrati 12 decessi, di cui 9 per annegamento causato da malori riconducibili agli effetti delle alte temperature raggiunte nel corso dei mesi di luglio e agosto o per le cattive condizioni del mare; 33 interventi di soccorso e assistenza, in mare e a terra; 76 persone soccorse, per lo più bagnanti e diportisti; 23 unità navali soccorse; 26.000 controlli delle pattuglie a mare e a terra; 5.474 controlli svolti presso strutture balneari; 9.623 controlli antinquinamento e pesca svolti dal personale a terra; 350 gli illeciti riscontrati

Sii il primo a commentare su "Operazione Mare Sicuro, effettuati 26 mila controlli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*