Cialente chiede regole più serie sulla ricostruzione

Cialente chiede regole più serie sulla ricostruzione “Il decreto Enti territoriali non è sufficiente vogliamo regole più serie perché c’è tanta strada da fare”.

È arrivata dal sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, davanti al capo dello Stato, Sergio Mattarella,  la proposta di una nuova norma sulla ricostruzione post-terremoto del capoluogo. Una nuova legge a una manciata di mesi dall’approvazione dell’ultima, avvenuta lo scorso 5 agosto.

Un appello supportato subito dal procuratore della Repubblica, Fausto Cardella, sostenitore di una normativa più severa, specialmente per i lavori di ricostruzione privata, milionari e che vengono affidati direttamente, con forzature e abusi più o meno leciti e che difficilmente possono essere perseguiti.

“Si è in attesa di nuove forme legislative con regole precise per limitare l’azione della magistratura a pochi casi”, ha detto il procuratore a Mattarella. E tra i relatori c’era anche Giovanni Legnini, oggi vice presidente del Consiglio superiore della magistratura ma prima sottosegretario all’Economia con delega alla Ricostruzione e autore della “bozza” con norme molto più aspre rimpianta spesso da Cardella in occasione di uscite pubbliche. ” Alla necessità di ricostruire deve aggiungersi il contrasto alla criminalità organizzata e alle pratiche  truffaldine – ha detto – Un obiettivo raggiungibile, perché le comunità sono sane, seppur non immuni a vicende negative prontamente fatte emergere”.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Cialente chiede regole più serie sulla ricostruzione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*