Vento e sabbia a Pescara. Mareggiate: Francavilla lavori al via, Casalbordino punto e a capo

vento-sabbia-pe1

Le forti raffiche di vento hanno ingrossato il mare, si ripropone il fenomeno dell’erosione della costa. A Francavilla sono partiti i lavori per i pennelli. A Pescara sabbia in strada.

Il mare è tornato a divorare la spiaggia della costa abruzzese, in particolare a Martinsicuro, Pineto, Pescara sud, Casalbordino e Francavilla. In quest’ultima città sono partiti, però, i lavori per i pennelli. Riccardo Padovano del Sib Confcommercio, ha chiarito che la Regione Abruzzo ha stanziato 2 milioni di euro ed ora i Comuni dovranno fare la loro parte. Altra questione: la sabbia che il vento ha spostato in strada, anche qui Padovano chiede ai Comuni di mettere barriere nei pressi delle spiagge libere, proprio per impedire tutto questo che può rappresentare un pericolo per la circolazione e per l’incolumità delle persone stesse. Siamo già a febbraio e, a pochi mesi dalla bella stagione, bisogna pensare per tempo ad effettuare lavori che almeno in parte risolvano l’annoso fenomeno dell’erosione della costa. La riduzione della spiaggia, comporta, come noto anche la diminuzione di ombrelloni ed altro, con un danno economico per gli operatori balneari e disagi per gli stessi turisti abituali degli stabilimenti abruzzesi.

Raffiche di vento freddo di Tramontana e Grecale stanno spazzando tutta la costa. A Pescara come in altre città, la sabbia ha invaso la strada lungo la riviera. Chiusi i parchi nel capoluogo adriatico. Nella pineta di Montesilvano alberi divelti. Diversi gli interventi dei vigili del fuoco. Vento forte pure a Chieti e a Lanciano. Dopo le temperature miti dei giorni scorsi, l’inverno è tornato a fare la voce grossa e a soffiarlo pure.

Il servizio del Tg8

Leggi anche: week end freddo e vento forte in Abruzzo

Sii il primo a commentare su "Vento e sabbia a Pescara. Mareggiate: Francavilla lavori al via, Casalbordino punto e a capo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*