Torre de’ Passeri, alunni a casa per paura dei crolli

dav

 Torre de’ Passeri, alunni a casa per paura dei crolli. Decine di mamme a Torre de’ Passeri hanno preferito tenere a casa i loro bambini allarmate dalla chiusura della locale Scuola Primaria disposta dai tecnici della Protezione Civile.

I piccoli alunni sono stati trasferiti momentaneamente dalla Scuola Primaria di Viale Garibaldi presso la Scuola Secondaria di Via Dante Alighieri. Qualche disagio per gli studenti delle classi IV e V costretti al rientro pomeridiano. I genitori hanno costituito spontaneamente un Comitato cittadino denominato Scuola Sicura per richiamare l’attenzione sulla questione. Stamani alla riapertura delle lezioni, il Comitato ha deciso di non far entrare i propri figli a scuola ed è stata messa in atto una protesta pacifica. Sono stati esposti anche dei cartelli fatti rimuovere in un secondo tempo dalle forze dell’ordine. I genitori al Tg8 hanno ricostruito in maniera sintetica la vicenda. La scuola primaria di Viale G. Garibaldi, è stato riferito, dopo un primo parere favorevole dei Vigili del Fuoco,  che l’hanno dichiarata agibile, ha subito un controllo, sabato sera,  da parte dei Tecnici della Protezione Civile che hanno riscontrato delle anomali soltanto nelle ali laterali del manufatto. E’ stata pertanto disposta la chiusura per consentire i lavori di adeguamento antisismico. Torre de Passeri, ai piedi del Monte Morrone ed a pochi Km da Sulmona è considerato un comune ad alto rischio sismico. Da qui il provvedimento del Sindaco Piero Di Giulio di emanare un’ordinanza di chiusura della Casa della scuola e spostare gli studenti nella scuola secondaria. La scuola media, fanno notare i genitori è stata classificata agibile sismicamente con un coefficiente molto basso , appena dello 0,26 mentre la Scuola Primaria 0,33. Da qui la preoccupazione di mandare a scuola i propri figli. Stamani nelle 12 aule dell’Istituto Comprensivo “Alberto Manzi”, ci ha riferito la Dirigente scolastica, Antonella Pupillo, erano presenti 143 studenti. Soltanto 23, pari al 12%, erano rimasti a casa. cercheremo di limitare al massimo i disagi ha affermato la Dirigente comprendendo le ragioni dei genitori. Per la messa in sicurezza sotto l’aspetto antisismico delle due scuole occorreranno circa 6 milioni di euro ha dichiarato il Sindaco Di Giulio. Tre milioni di euro per la Casa della Scuola e 2,8 milioni di euro per la Scuola Secondaria di Via Dante Alighieri. Con circa la metà delle risorse, ha dichiarato infine il primo cittadino, potremmo realizzare un Polo unico in Via D. Alighieri.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Torre de’ Passeri, alunni a casa per paura dei crolli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*