Il Pm chiede 5 anni per l’ex camilliano

Il Pm chiede 5 anni per l’ex camilliano di Ripa Teatina. La Procura di Roma ha chiesto quattro condanne per il sequestro di due religiosi, padre Rosario Messina e padre Antonio Puca, per evitare che partecipassero alle elezioni del superiore generale dei Camilliani, don Renato Salvatore di Ripa Teatina.

Il pm Giuseppe Cascini, dopo una requisitoria di un paio d’ore, ha ricordato la vicenda e chieste per quasi 30 anni di carcere. I due parroci – secondo l’accusa – furono trattenuti per oltre sei ore in una caserma della Guardia di Finanza il 13 maggio del 2013. Secondo il magistrato va affermata la penale responsabilità e dati 9 anni di pena ad Alessandro Di Marco e Mario Norgini, già militari del Nucleo speciale tutela mercati della Guardia di finanza, per concorso in sequestro di persona, corruzione e falso, il pm Cascini ha chiesto anche 5 anni di carcere per padre Renato Salvatore (che rispondeva del solo sequestro) e per un altro finanziere, Danilo Bianchi (imputato di corruzione). La sentenza è prevista per il 27 gennaio prossimo.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Il Pm chiede 5 anni per l’ex camilliano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*