Giulianova: arrestato rom 27 enne per spaccio

carabinieri111

I Carabinieri di Giulianova hanno arrestato un 27 enne di Mosciano Sant’Angelo per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Alle prime ore dell’alba di oggi, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giulianova hanno arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, Nico Guarnieri, 27 enne di Mosciano Sant’Angelo, di etnia rom, già noto per fatti di giustizia. I Carabinieri, che da alcuni giorni erano sulle tracce del giovane, lo hanno sorpreso mentre si accingeva a cedere una dose di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” a un assuntore di Giulianova, che sarà segnalato alla Prefettura di Teramo. A seguito di un’accurata perquisizione personale e domiciliare i militari hanno rinvenuto 23 involucri contenenti complessivamente 27 grammi di “eroina” e 12 involucri contenenti 6 grammi di “cocaina”, il tutto sottoposto a sequestro. Espletate le formalità di rito, il giovane è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dalla Procura di Teramo, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Giulianova: arrestato rom 27 enne per spaccio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*