Seggiovia Fontari, si corre per salvare la stagione invernale

Sono in dirittura d’arrivo i lavori per sostituire la seggiovia delle Fontari avviati il 10 luglio scorso dopo innumerevoli problemi, polemiche e lungaggini di tipo tecnico e burocratico.

Si lavora a spron battuto, anche a temperature bassissime e fine settimana comprese, per cercare di arrivare in tempo all’appuntamento con l’apertura della stagione invernale che, sul Gran Sasso, da anni cozza contro l’inefficienza delle infrastrutture sciistiche, e spesso messa a dura prova proprio dalle condizioni meteo: è una delle poche stazioni, ricordiamo, che non può contare su un meccanismo di innevamento artificiale, per cui spesso la stagione è legata alle precipitazioni nevose effettive. Se il maltempo concederà qualche tregua, l’ipotesi di aprire la stagione sciistica prima di Natale diventerà più che una speranza.

Per l’inaugurazione della stagione invernale, però, si dovrà aspettare il collaudo dell’impianto, costato 7 milioni di euro provenienti dai fondi Cipe per la ricostruzione, collaudo che spetta all’Ustif. I primi a sperare sono il direttore dei lavori, Marco Cordeschi, e il commissario del Centro turistico del Gran Sasso, Domenico de Nardis, che si dicono fiduciosi: proprio in questi giorni si stanno, infatti, montando le seggiole della nuova seggiovia.

La realizzazione della nuova seggiovia delle Fontari è uno dei tasselli di un più ampio piano di rilancio della montagna aquilana. Soltanto quattro giorni fa (il 4 dicembre), tra l’altro, si è concluso l’affidamento della gestione dello storico albergo di Campo Imperatore alla società Felicioni, che dovrà mantenere aperta la struttura ricettiva in cui fui tenuto prigionieri il duce Benito Mussolini durante la Seconda Guerra Mondiale, fino a maggio, all’arrivo del Giro d’Italia. Già individuati, invece, i gestori del rifugio Fontari e dell’hotel Cristallo. Ha riaperto già, intanto, la stazione di Campo Felice, con quattro seggiovie disponibili: Brecciara, Campo Felice, Cisterna e Cerchiare e lo skilift “Pista Disk”. , mentre sono già tanti gli sciatori che invadono le piste sciistiche di Roccaraso, dove il ministro allo Sport Luca Lotti ieri ha partecipato all’inaugurazione dei nuovi impianti di risalita.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Seggiovia Fontari, si corre per salvare la stagione invernale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*