Montesilvano: bimba disabile maltrattata Oras precisa

bimba disabile1

L’Ordine regionale degli assistenti sociali (Oras) interviene in merito alla notizia dei supposti maltrattamenti ai danni di una bambina disabile avvenuti a Montesilvano.

“A differenza infatti da quanto riportato da svariate testate regionali – afferma l’Ordine – l’autore dei supposti maltrattamenti, incaricato dall’azienda speciale per i servizi sociali di Montesilvano, non e’ un assistente sociale ma altra figura non professionale. Ricordiamo infatti che gli assistenti sociali sono invece, loro si’, delle figure professionali tenute a rispettare un rigido codice deontologico della professione e per questo iscritte ad uno specifico Ordine. Il coinvolgimento del tutto improprio di tale figura – osserva infine l’Ordine regionale degli assistenti sociali – danneggia invece l’immagine di chi, ogni giorno, lavora a fianco delle persone piu’ deboli e svantaggiate di questa societa’ a volte prendendosi rischi che vanno oltre il proprio lavoro”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano: bimba disabile maltrattata Oras precisa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*