Teramo: rapina all’area servizio, sequestrata dipendente

Rapina nell’area di servizio Terrabianca sulla Teramo Mare. Il colpo nella notte: bottino di 35 mila euro. Sequestrata una dipendente.

I malviventi hanno preso le chiavi della cassaforte alla dipendente appena entrata e l’hanno rinchiusa in bagno. Bottino: 35 mila euro. I primi colleghi, intorno alle 6 di stamani hanno dato l’allarme. I banditi hanno atteso la dipendente che aprisse la porta e togliesse l’allarme, hanno fatto irruzione minacciandola, quindi hanno preso le chiavi della cassaforte e il cellulare e l’hanno rinchiusa nel bagno. Dopo aver aperto la cassaforte, sono fuggiti verso il fiume Tordino con 35.000 euro in contanti, l’incasso del fine settimana di bar e market. Indaga la Polizia di Teramo anche con l’ausilio delle videocamere di sorveglianza.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Teramo: rapina all’area servizio, sequestrata dipendente"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*