San Vito: taxi, Comune revoca 35 autorizzazioni

taxi

Taxi: il Consiglio comunale di San Vito ha revocato 35 licenze rilasciate in passato dall’ex responsabile del servizio.

Un numero esagerato di licenze, secondo il Consiglio comunale, tanto che nel 2012 la Procura di Lanciano aprì una inchiesta sulla vicenda. In base alle indagini, le autorizzazioni rilasciate dal Comune di San Vito, sarebbero state rivendute per somme che arrivavano fino a 10 mila euro, a Roma e a Napoli. Tre furono gli arresti e 66 gli indagati. Ora c’è un procedimento penale aperto che vede il Comune parte civile e 24 imputati. Il Consiglio comunale di ieri ha annullato le delibere che rilasciavano le autorizzazioni alle licenze per il noleggio con conducente dal 2005, ben 35, un numero “sproporzionato alle esigenze del territorio – spiega la delibera – riportate in futuro ad un allineamento regolamentare con le esigenze del territorio e dell’utenza”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "San Vito: taxi, Comune revoca 35 autorizzazioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*