Rifiuti: Regione, no a piattaforma a Sant’Omero

Rifiuti: Regione rigetta progetto piattaforma a Sant’Omero. Per il sindaco Luzii, ora c’è la possibilità insediamento azienda conserviera.

Archiaviato da parte della Regione Abruzzo, come preannunciato, il progetto della Magis Energreen s.r.l. di una piattaforma per il trattamento dei rifiuti differenziati nella frazione di Poggio Morello, a Sant’Omero, in provincia di Teramo. Lo rende noto il comune di Sant’Omero aggiungendo che: “Motivazione del rigetto dell’iniziativa della Magis (la Piattaforma sarebbe dovuta sorgere su un’area di 16mila metri quadri e avrebbe dovuto trattare 105mila tonnellate di rifiuti) è il venire meno del requisito fondamentale della disponibilità degli immobili che impedisce la prosecuzione dell’attività istruttoria’”. L’immobiliare Di Paolo, infatti, ha ritirato la disponibilità di affitto del capannone alla Magis Energreen dietro sollecitazione dell’amministrazione comunale.

“Dunque – si legge in una nota del Comune – si chiude positivamente l’annosa vicenda della piattaforma di Poggio Morello, grazie alla soluzione individuata dal Sindaco Andrea Luzii, dall’Amministrazione Comunale di concerto con il proprietario dell’immobile che, all’inizio di Agosto, ha ritirato la disponibilità dei locali alla Magis”.

Il Sindaco Andrea Luzii, ha dichiarato:

“Il lavoro che abbiamo svolto ha aperto la possibilità che l’immobile, già destinato alla piattaforma rifiuti, diventasse sede di un’azienda conserviera nel settore agro-alimentare, pronta ad investire circa nove milioni di euro. Questo nuovo progetto prevede il completamento dell’area, il miglioramento ambientale e concrete possibilità lavorative in un momento di crisi economica”.

Sii il primo a commentare su "Rifiuti: Regione, no a piattaforma a Sant’Omero"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*