Pescara: una Messa per e con i senza fissa dimora

senzatetto1

Una messa in ricordo dei senza fissa dimora che hanno perso la vita. È questa la volontà della della comunità di Sant’Egidio di Pescara che invita tutti, domani, domenica 13 marzo, alle 12, nella chiesa di via Vespucci.

Ne dà notizia www.laporzione.it. La celebrazione eucaristica sarà in memoria dei tanti clochard morti per strada e rappresenta anche un momento conviviale con i senzatetto locali che seguirà all’orazione comunitaria.

“Dalla morte di Modesta Valenti – spiega Roberta Casalini, responsabile della sezione pescarese del movimenti di solidarietà – che la comunità Sant’Egidio ricorda gli amici morti per strada, senza dimora. La morte di questi fratelli, a causa del freddo e della condizione difficile di vita, è una ferita per tutti noi. Una città che accoglie i piccoli avrà su di sé la benedizione del Signore. La vicenda di Modesta, 71 anni, che si sentì male alla stazione Termini, a Roma, e non fu soccorsa a bordo dell’ambulanza perché sporca e piena di pidocchi, non può rimanere solo una storia: deve offrire possibilità di crescita nella solidarietà e attenzione all’altro”.

Leslaw e Kai sono le ultime persone che hanno perso la vita in strada a Pescara e i loro nomi verranno citati nella messa in suffragio che vuole offrire preghiera e speranza e riportare l’attenzione sugli invisibili della città.

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: una Messa per e con i senza fissa dimora"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*