Pescara: a giugno i pannelli anti inquinamento

Pannelli anti inquinamento temporanei per far fronte all’inquinamento del mare di Pescara, da togliere a fine stagione: il progetto è stato presentato in Comune.

Si tratta di un progetto di convogliamento delle acque del fiume oltre la diga foranea a tutela della balneabilità del mare promosso dallo studio di architettura Catani di Pescara. Il progetto stamane è stato al centro di un incontro operativo che si è tenuto alla Regione, fra le associazioni e gli operatori balneari e il sottosegretario Mazzocca presente alla conferenza. L’autore, l’architetto Nino Catani, ha illustrato le modalità di intervento che la Regione, ente finanziatore, conta di vedere definito, quindi efficace, già entro la prima decade del mese di giugno. In particolare si punta a posizionare barriere galleggianti temporanee come quelle adottate per far fronte all’inquinamento da idrocarburi che però andrebbero in profondità a filtrare le sabbie contenenti agenti inquinanti e potenzialmente pericolosi per la balneazione. La conferenza è stata anche l’occasione per ribadire che tale proposta , di cui verrà definita la praticabilità entro una decina di giorni, si aggiunge alle attività svolte dall’Amministrazione comunale sul fronte del disinquinamento del fiume. Alla presentazione del progetto erano presenti il sindaco Marco Alessandrini, il sottosegretario Mario Mazzocca, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, il vice sindaco e assessore al Demanio Enzo Del Vecchio, il consigliere Riccardo Padovano per Sib Confcommercio, Mario Troisi per la Fiba Confesercenti Abruzzo, il consigliere Piero Giampietro.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: a giugno i pannelli anti inquinamento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*