Nasce il movimento… per un Abbruzzo con due B!

abbruzzo1

Altra divertente iniziativa lanciata dalla pagina Facebook “Do you speak l’abruzzese compà?”, stavolta è per… un Abbruzzo con due B.

Il motivo? Presto detto, chi tra gli Abruzzesi non ha mai pronunciato, almeno una volta, Abruzzo con la b doppia, come dire, a rendere meglio l’idea di Regione? E, diciamoci la verità, quante volte anche su giornali, articoli, manifesti e volantini, non abruzzesi, il nome della nostra regione è scritto con due B. Gaffe che riguardano anche testate importanti, manifesti di avvenimenti di rilievo e personaggi del mondo della politica e non solo. E allora, ci si ride su, e visto che l’autoironia agli Abbruzzesi, pardon, agli Abruzzesi, non manca, è nata questa divertente “reunion” dove la B doppia farà la differenza.

“Tutti uniti siamo consapevoli che – si legge sulla pagina Facebook – da chemmonn e monn Abruzzo si è sempre pronunciato con due B. Chiediamo a gran voce che ciò ci venga riconosciuto anche anche sulla carta! Inzieme per un Abbruzzo con due B a Ferragosto: impugniamo Ratelle e Rostelle. I nostri figli meritano un #ABBRUZZO con 2 B.”

E ci sono anche gli  hashtag #dajmò, #simagnesibbeve, #abbruzzo, #luvin, #lazappa, #lerostelle.

L’appuntamento è per Ferragosto, quando gli Abruzzesi di tutto il mondo, o quasi, si uniranno all’insegna di “Inzieme per un Abbruzzo con due B“. Iniziativa goliardica e divertente lanciata dalla pagina Facebook “Do you speak l’abruzzese compà” e ripresa dall’altra esilarante pagina Facebook “AbbruzzodiMorris”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Nasce il movimento… per un Abbruzzo con due B!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*